Come calcolare le rate di un prestito con Excel: tutto quello che c’è da sapere

Indice dei contenuti

Quando si decide di prendere un prestito, piccolo o grande che sia, non ci si deve accontentare del primo che capita, data l’offerta smisurata di banche e finanziarie che propongono soluzioni personalizzate a condizioni più o meno vantaggiose a seconda dei bisogni del richiedente.

Calcolo rata, con Excel è meglio

Il primo step da compiere per la richiesta di un finanziamento di qualsiasi natura è calcolare la rata, in base alla durata e all’entità del prestito rapportato alle proprie entrate e garanzie.

Per individuare il prestito giusto per il proprio caso esistono strumenti, soprattutto di natura telematica, che vengono in soccorso di chi intende sapere in anticipo l’entità della rata da pagare.

Se non si vuole perdere tempo ci si può avvalere dei simulatori online che, in cinque minuti, danno l’idea dell’importo rateale, basta inserire nell’apposito form l’entità della somma desiderata, la durata del piano di ammortamento espressa in anni e il proprio reddito fisso o altre garanzie patrimoniali alternative.

Chi, invece, non si accontenta di un semplice raffronto fra le offerte di prestiti online o della semplice simulazione del calcolo rata, ma intende approfondire l’argomento entrando più a fondo nella materia per un risultato più attendibile, può sfruttare altri sistemi più mirati e di precisione matematica, come ad esempio l’apposito software Excel Xls, uno specifico programmino (si fa per dire!) per calcolare le rate del proprio prestito personale.

Per chi non ne dispone ancora, c’è la possibilità di scaricare il file Excel gratuitamente online da fonti diverse come questa che trovate cliccando qui.

Il programma dispone di un modello per il calcolo rata di qualsiasi finanziamento, sfruttando una formula matematica applicata con successo nel 99 per cento dei casi, che ‘calza’ a qualsiasi prestito con una precisione pressoché totale.

Per quali prestiti si può usare Excel nel calcolo rata?

Per tutti, indistintamente. Grazie al foglio Excel, infatti, si possono calcolare le rate di ogni prestito o mutuo erogati da banche o finanziarie, anche nella forma di cessione del quinto o erogazioni di liquidità.

Il calcolo si basa sulla visualizzazione del piano di ammortamento, sia a tasso fisso che alla francese, dove si possono vedere in tempo reale i valori variabili nel momento in cui si dovessero apportare modifiche al piano.

Si tratta di una prassi che non richiede particolare competenza e che, pertanto, è alla portata dei più, il tutto è semplice e intuitivo, chiunque può sfruttare i vantaggi di questo sistema, a patto che abbia una conoscenza basilare del pacchetto Office di Microsoft.

Quale modello Excel utilizzare

Il modello Excel da utilizzare per il calcolo rata è quello dell’ammortamento prestito, reperibile nelle versioni di Excel dal 2007 ad oggi. Si parte con l’aprire Excel e, una volta aperta la tendina del menu, selezionare le seguenti voci, in sequenza: nuovo > modelli installati > ammortamento prestito.

Fatto? Bene, a questo punto dovrebbe comparire sul display del vostro o pc o altro device digitale una tabella standard dove inserire i dati del prestito ossia, nello specifico, l’importo desiderato, il tipo di tasso prescelto (Tan e/o Taeg) la durata del piano di ammortamento e il numero di rate, oltre alla data d’inizio del finanziamento.

Non dovrete fare altro, sarà Excel a elaborare i dati inseriti e a produrre una tabella contenente l’importo rateale, comprensivo di interessi e del debito residuo.

La formula Excel per il calcolo rata

Se anziché affidarvi agli automatismi del software Excel preferite, invece, procedere manualmente, potete inserire a mano i suddetti valori di importo, tasso e durata del prestito, incasellandoli nelle apposite righe.

Così facendo, avrete ugualmente lo stesso risultato ottenuto però in modalità ‘fai da te’, ma sempre con l’ausilio del programma Excel.

In particolare, il file va compilato mediante l’inserimento dei suddetti dati, a cui va aggiunta la frequenza delle rate da corrispondere.

La formula da applicare è la seguente:

Formula rata mutuo

dove ‘C’ sta ad indicare l’importo del prestito (ad es. 10.000 euro), ‘i’ l’interesse in decimali applicato su base mensile e ‘n’ il numero di rate che compongono il finanziamento.

Sarà lo stesso software, dotato di un ottimo ‘quoziente’ di intelligenza artificiale, a calcolare l’importo della rata in base alla durata del prestito e a fornirvi una tabella riepilogativa del finanziamento.

Dal calcolo si potrà evincere a quanto ammonta la rata fissa, fatta eccezione per eventuali variazioni future, ad esempio sulla variabilità del tasso, ma è un’eventualità che non si pone per i prestiti, che sono sempre a rata costante.

Excel, dunque, fornirà in output l’entità della rata del prestito oltre al piano di ammortamento dello stesso; inoltre, a differenza del simulatore online, potrà essere utilizzato anche in modalità offline su smartphone o tablet mediante un esclusivo lettore Xls scaricabile gratuitamente dal proprio App store.

Di cosa si compone il foglio Excel

Riassumendo, il foglio Excel è composto da quattro campi base per la compilazione delle info sul vostro prestito: importo, durata, tasso e data di inizio del finanziamento.

L’applicazione chiede, in partenza, la somma da richiedere, in quanti anni spalmare il rimborso e il tasso annuo applicato (Tan). Per entrare più in dettaglio, potrete ‘frammentare’ la rata nella quota capitale e quota interesse, per vedere a quanto ammontano entrambe e di quanto variano nel tempo.

Nelle cellette a sfondo grigio, in alto a sinistra del foglio Excel, troverete il ‘Calcolo rata‘ dove inserire il valore della somma richiesta. Poi, via via, potrete inserire nelle altre celle il tasso annuo e gli anni di durata del prestito. Vi verrà richiesta, a titolo puramente indicativo, la data di inizio del finanziamento, ma solo per illustrare le variazioni temporali della quota residua del prestito.

Per una maggiore tutela, il foglio Excel è protetto da un tipo di ‘password vuota‘ che permette di fare più prove senza formattare le formule già inserite, rimuovibili tramite il menu Strumenti alla voce Protezione > Rimuovi foglio.

Come vedete, il calcolo rata con Excel, oltre ad essere facile e attendibile, è anche sicuro. Che aspettate a provarlo e a sperimentarne l’efficienza? Ne rimarrete, di sicuro, soddisfatti e scoprirete quanto sia facile e immediato calcolare la rata del vostro prestito.